giovedì 27 dicembre 2007

Ed ecco l'angolo della posta! THE MAIL IS A LIE!

Vi chiederete: a che serve l'angolo della posta se nessuno ti scrive dei messaggi?

Ma infatti questo non è l'angolo della posta di questo blog... ma voglio "rispondere" ai messaggi che leggo sulle riviste e che ricevono una risposta dai redattori che (a mio parare) danno solo perchè non possono rispondere in altri modi per necessità professionali.
Sappiate che per correttezza, invierò una mail alla redazione contenenti più o meno le stesse cose che scrivo qua... se poi lo pubblicano, bene. Se non lo pubblicano... resterà traccia qua.

Ecco quindi la rubrica... THE MAIL IS A LIE! The Games Machine numero di Natale EDITION!

Inizio con Martinodeo, che elogia la Sony per la PSX e la PS2.

"Mi presento: ho 20 anni e sono un videogiocatore. Da tempo ormai mi chiedo cosa voglia dire essere un videogiocatore nella società di oggi. Non è un mistero che PSX prima e PS2 poi abbiano contribuito a fare uscire dalla nicchia il fenomeno, il medium dei videogiochi, e di questo saremo sempre grati alla Sony. Perchè oggi, il videogiocatore non è più quell'essere un po' bambino un po' asociale che popolava il mondo vent'anni fa. O perlomeno questo era il ritratto dipinto dalla società di allora. Oggi le cose sono diverse, ci sono i grandi magazzini che si interessano al nostro hobby, ci sono grandi catene specializzate nel nostro hobby, sempre più persone entrano e sembrano non riuscire ad abbandonare il nostro hobby"

Caro Martinodeo, non condivido assolutamente il tuo modo di vedere il ruolo di Sony come quello di benefattori dei videogiochi. Tutt'altro! Da possessore del Dreamcast, trovo che la Sony con la sua PS2 abbia DISTRUTTO il mondo dei videogiochi, trasformandolo da un mondo dove poche persone potevano apprezzare effettivamente i giochi (pochi ma eccellenti) ad un mondo dove il numero ed il marketing dominano rispetto alla qualità.

Il Dreamcast è l'esempio perfetto: una console ottima, innovativa e con pochi difetti viene sorpassata dalla Playstation 2, una console con una grafica simile se non peggiore agli inizi, con problemi di alimentazione, un costo 3 o 4 volte superiore agli inizi e titoli al lancio ridicoli. Roba che la gente si comprava la PS2 solo per il lettore DVD, che allora costavano ancora parecchio e per il marchio "Playstation". I giochi al lancio facevano cagare, ma i fanboys dicevano "Si ma noi abbiamo tutto il parco giochi della PS1 con cui giocare!", gli stessi fanboy che oggi quando devono commentare la scelta della PS3 che non è retrocompatibile dicono "E chi se ne frega della retrocompatibilità? Io ho la PS3 e voglio giocare ai giochi della PS3, se voglio mi tengo la PS2!"

Parli poi di grandi magazzini e grandi catene specializzate che sono venute in soccorso del mondo dei videogiochi. Ti sembra un punto a favore?

E' UN CATACLISMA!!!! Prima c'era il negozietto specializzato che era gestito da un appassionato che giocava effettivamente ai giochi che vendeva e sapeva consigliarti, ti faceva provare i giochi a scelta se poteva e se chiedevi un gioco introvabile, si faceva in 4 per trovartelo. Nel negozio incontravi appassionati come te, stringevi nuove amicizie e magari organizzavi un torneo serale per divertimento...

Adesso? Ci dobbiamo beccare gli EBGames che se chiedi di un gioco che non sia "Fifa 200X", "Pes 200Y", Call Of Duty Z", "GTA: Castellammare di Stabia" o l'hit del momento ti guardano male e ti dicono che non possono farselo arrivare, ti fanno tariffe al limite della truffa (vedi la Guida galattica per l'acquisto di giochi) e ti trattano come un pollo da spennare.

Oppure cosa dire del Mediaworld, con commessi che inventano idiozie su giochi che non hanno mai visto per convincere la mamma ed il papà del bimbo viziato di turno a comprarlo e responsabili che se ne fregano dei diritti del consumatore, come specificato in un post precedente.

I commessi di altri negozi? Alla Fnac, che una volta ho chiesto del gioco "Shadow the hedgehog" e mi hanno risposto "Ah si il gioco della volpotta?"

In tutte questi negozi, è pieno di genitori senza idea di cosa vanno a comprare, non è possibile parlare di esperienze di gioco e di come superare un livello, al più gli si può avvicinare per compassione e spiegare cosa c'è di differente tra una PSP ed un Nintendo DS per il regalo di Natale che devono fare al figlio.

Veramente... qui è il caso di dirlo: SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO.

[UPDATE - sul forum di TGM Online trovate la (quasi) copia di questo post e la risposta di Martinodeo]

Passo al secondo (e per ora ultimo) scrittore di TGM, tale Simone Ristori, che tocca il dolente tasto della pirateria. Si! Proprio quello che sui forum nessuno dice di fare ma stranamente sanno tutto di giochi che devono ancora uscire sugli scaffali, grazie a fantomatici cugggini americani che glielo hanno spedito dall'America. Non vi crede nessuno, cari miei!

Chiusa parentesi, ecco cosa scrive Simone:

"Sono sempre stato contro la pirateria in quanto, come commerciante prima e impiegato in un'azienda informatica dopo, ho ben presente i rischi e i danni che questa può portare. Da qualche tempo mi trovo in restrizioni economiche e, buttando all'aria anni di moralismi mi son detto 'Sai cosa? Ho proprio voglia di giocare a Neverwinter Nights 2'. Così, armato del mo fido muletto, tiro giu l'iso e la installo. Non l'avessi mai fatto. Aggiornamenti e patch continue di cui bisogna trovare il crack, crash ogni due per tre, ecc... [...] E allora via di muletto con Football Manager 07 che, con mio enorme stupore, non ne voleva di passare alla stagione successiva. A questo punto ho mollato; figuriamoci se devo perdere del tempo a star dietro a crack, aggiornamenti e caxxate simili [...] Ho aspettato qualche mese e mi sono comprato CIV(ilization) "Beyond the sword" che naturalmente funziona perfettamente, senza troppe menate. [...] Giocare a un gioco pirata è come andare allo stadio gratis e guardare la partita appeso a un filo davanti ad una colonna. Non fa per me :)"

Ed ecco che il buon Simone dà la colpa a come vengono fatti i crack piuttosto che alla sua inesperienza.

Mai sentito parlare di mini immagini, quelle che emulano in tutto e per tutto un gioco e che vengono montate con Daemon Tools o programmi simili? Poi i crack dove li prendi, al supermercato 3x2? I crack dei giochi per PC che ho preso negli ultimi tempi non hanno mai fatto cilecca.

Ma vogliamo parlare invece di SecuRom? Di SafeDisc? Di Starforce? Sistemi di protezione invasivi che costringono l'utente onesto che ha comprato a fare i salti mortali se il gioco non funziona sul loro sistema? Hai mai letto dei problemi avuti con Bioshock e con The sims grazie al Securom? Sei al corrente dei possibili rischi di sicurezza che questi sistemi invasivi possono portare?
Sai che un tuo inalienabile diritto di consumatore, che è la copia privata, è NULLIFICATO dal fatto che se fai la copia di un tuo gioco ORIGINALE, per usarlo devi usare un crack e quindi infrangere la legge? Bello vero? Infrangere la legge per far valere un tuo diritto.

Un utente inesperto che mette il suo DVD appena comprato nel lettore di un PC relativamente vecchio potrebbe trovarsi la scritta "Inserisci il DVD originale nel lettore", l'utente apre il cassetto e si gratta la testa, rimette il DVD originale nel lettore, stesso errore. Allora comincia a chiamare il numero indicato sulla confezione del distributore che dice "BOOOOOOOH!!!", va su un forum di videogiocatori e vede tanta gente incazzata che ha lo stesso problema, è un bug nel sistema della protezione. Unica soluzione facile da attuare? Scaricarsi un crack e farlo girare tramite quello. Pur avendolo comprato originale, avendoci speso pure decine di euro sonanti che non vi torneranno indietro.

Non ti è mai capitato di dire "BASTAAAA!!!" all'ennesima richiesta di inserire il disco originale di un videogioco e di non voler cercare il DVD da inserire? Con giochi acquistati regolarmente e puramente single player io l'ho fatto, senza avere rimorso per neanche un istante. E' troppo più comodo e meno invadente. E che non mi vengano a rompere con la storia de "Si ma il DVD serve per verifica". Ogni singolo volta??? Perchè devono rompermi le scatole se il gioco l'ho già pagato?

Infine, trovo ironica il tuo paragone con lo stadio... se stai appeso ad un filo dietro la colonna è colpa tua che non ti sei accorto che il posto a fianco ad un cliente pagante era libero e non hai cercato bene.

6 commenti:

Dio Brando ha detto...

EPIC WIN

Malachi ha detto...

Concordo in parte, ma cosa potremmo fare per invertire la tendenza ?

P.S. e' una mia impressione, o ogni singolo post del forum di TGM e' un'invito al flame ?

P.P.S. in un commento precedente mi dici che TGM e' una rivista seria, e ora critichi la maniera con cui rispondono alla posta. Io Ormai la compro soltanto per i giochi allegati, per le recensioni, mi fido soltanto di me, dopo che hanno affibbiato un 90 e passa a C&C Tiberian sun.

The fun is a lie ha detto...

TGM è tra le migliori riviste in Italia sui videogiochi per PC (complice il fatto che sono poche... molte rubriche inutili come la Music Machine, Bovabyte e la "Raffo senti qua" occupano spazio prezioso), ciò non toglie che la maniera con cui rispondono alla posta deve necessariamente seguire dei canoni.

Non possono ad esempio rispondere ad uno che presenta un argomento di discussione "Brutto cazzone! Non capisci niente, le cose stanno così e cosà, torna a studiare" nè tantomeno parlare male delle software house con cui hanno rapporti più o meno diretti, ad esempio nella recensione di Kane & Lynch non hanno messo nessun riferimento a quanto accaduto nel passato, sebbene proprio parte dello staff ne abbia parlato a lungo nei forum... peccato.

Ah, a proposito... auguri di buon 2008 :)

Hellfire ha detto...

dai, il secondo ha provato a dire qualcosa di altisonante senza sapere una cippa di niente e gli è andata che peggio non si può
voleva fare il figo, ha sbagliato argomento, andando a prendere quello che tutti sanno sia l'unico vantaggio del gioco pirata
ricordiamo che gamecopyworld è perfettamente legale e in molti casi è addirittura una salvezza

e anche se avesse avuto ragione, col cavolo che mi faccio sodomizzare da idioti del calibro di chi crea vaccate tipo sf3 o la protezione di bioshock (soprattutto questa, mostruosamente castrante per chi compra, superata in 5 minuti tramite crack)(e ricordiamo che i loader, che superano la protezione senza forzarla e che permetterebbero anche l'uso di patch e simili, in quanto non veri e propri crack sono banditi dalla scene)(è proprio vero, "non c'è onore tra i ladri", però quasi sempre chi me lo viene a dire lo è)

The fun is a lie ha detto...

Ti dò ragione Hellfire, le protezioni invasive sono all'ordine del giorno e spesso sono pure rompipalle.

Giusto ieri mi sono reinstallato Neverwinter Nights 2 (guarda caso!) con espansione (originali entrambi) per vedere se riuscivo a ricominciare il gioco in quanto il personaggio che avevo fatto mesi prima era uno schifo (Ranger - Druido... YUCK!). Avvio il gioco... "Inserire il DVD del gioco". Ho aperto GCW, scaricato il crack e via, il gioco non mi chiede più il DVD, che riposa sullo scaffale della mia cameretta.

Zero crash, zero problemi, stress da cambio DVD di gioco azzerato.

Ricordo ancora i tempi del neonato Steam e di quando uscì Half Life 2, con utentu che si lamentavano per le ore e ore passate a scompattare i files perchè i server erano pieni zeppi... e i pirati che ci giocavano 10 minuti dopo averlo scaricato perchè avevano la versione piratata.

Mi sa che sulle protezioni invasive ci scapperà un bell'articoletto in futuro... ora le vacanze sono finite ed è tempo di tornare a postare :)

Maggix ha detto...

La soluzione all'illegalità nei videogiochi ha un nome e si chiama STEAM :)