martedì 11 dicembre 2007

Rated F for FUCK!

Il tema precedente che ho trattato riguardava il PEGI, di come il suo sistema di classificazione fa acqua da tutte le parti e la cosiddetta paura dei genitori di far videogiocare i propri figli. Ho sottomano un esempio tipico di come questo sistema funzioni poco bene.

Avete presente Eragon? Massì! Quel film uscito l’anno scorso che non è piaciuto a nessuno e che aveva un target bassino… bambini perlopiù. Hanno fatto il videogioco… quanto potrà essere violento un gioco fatto da un film per ragazzini di 8 – 10 anni? Notare che Eragon è un hack & slash piuttosto bruttino e senza troppe pretese. Beh, il PEGI ha dato 16+.

Oggi ero alla Fnac ed ho visto la confezione di Defcon… simbolo PEGI: 7+.

Ma in Defcon si ammazzano MILIONI di persone con la pressione di un tasto! A parte questo (è sempre un gioco), la musica è angosciante e serve a mettere a disagio il giocatore, in sottofondo si sentono dei pianti delle donne quando i missili nucleari colpiscono le città… è un vero e proprio trip mentale… e sarebbe per un bambino di 7 anni? Ma per favore!
Il bambino il giorno dopo andrebbe a scuola traumatizzato e direbbe "Maestra cosa succede se una bomba nucleare cadesse in città?" e questo aprirebbe nella scuola un'inchiesta di come mai un bambino di 7 anni parla di bombe atomiche, uscirebbe fuori che le conosce per un videogioco, solo che nessuno direbbe che il gioco è finito nelle mani sbagliate per l'ignoranza dell'ente che imposta i bollini!

Mi ricollego al PEGI ed all’età consigliata per trattare un'altro tema scottante... la violenza nei videogiochi e la loro presunta istigazione a uccidere o a fare del male.

Voglio fare una piccola premessa..

prima che gli invasori spaziali e Pacman iniziassero a comparire nei primi cabinati delle sale giochi, il mondo intero era completamente privo di malvagità, nessuno moriva di morte violenta e tutti quanti erano tutti casa e chiesa.

Si, lo so che quello che avete appena letto è una marea immane di stupidaggini ed idiozie che si trovano solo in un mondo utopico ma è quello che alcuni personaggi più o meno famosi tra avvocati, dottoroni, PSICHIATRI E PSICOLOGI in cerca di fama vorrebbero farvi credere.

Chi sono psichiatri e psicologi? Sono medici che pur trovandovi in ottima salute, vi troveranno qualcosa che andrà curato per farvi stare meglio. Un po' come il vigile, che se vuole farvi una multa vi fa smontare tutta la macchina con una chiave inglese finchè non trova quello che non va.

Comportamenti che deviano da quelli dettati da non si sa chi saranno sintomi di qualche sindrome che va curata perchè tale comportamento non è quello che la società odierna si aspetta... si stà chiusi in casa a chattare con gli amici anzichè andare in discoteca ad impasticcarsi ed a bere per poi guidare e schiantarsi contro un palo? BAM! Ecco una bella diagosi catastrofica dello psicologo, il paziente soffre della “Sindrome di [Random_Name_Here]”, ed ecco una bella fattura da qualche migliaia di euro e medicinali costosissimi, che fanno più male che bene visto che curano un male non esistente.
Se si vuole curare il figlio per evitare che si ammazzi sui computer (anzichè andare ad ammazzarsi fuori casa, cosa che farebbe girare l'economia secondo quella famosa pubblicità), bisogna seguire i consigli di un’esperto.

Se non erro nei milioni di anni che questa terra ha visto, ci sono sempre state cose come la violenza. Insomma, ci sono state due guerre mondiali nel secolo scorso! A cosa giocavano Hitler e Mussolini da piccoli? Non mi risulta che ci fosse già un Call Of Duty.
Adesso se un idiota entra in classe e spara ai suoi compagni di classe, i giornalisti non si chiedono "Chissà cosa gli è saltato in mente?" ma "Chissà a quali videogiochi aveva giocato prima di entrare in classe con la pistola?".

Viene poi fatta irruzione in casa del ragazzo come se si dovesse cercare della cocaina in casa di uno spacciatore e vengono presentate come prove le confezioni originali di videogiochi dove c'è (ODDIO!) sangue. "Ecco il movente! Il ragazzo era un videogiocatore e i videogiochi gli hanno fatto male al cervello!" Il purtroppo famoso massacro della Colombine High School è stato demonizzato perché gli assassini erano fan di Doom e Wolfstein 3d. MAMMA MIA CHE GIOCHI VIOLENTI! Specie per il 1999!

Peccato che Il cinema sia intoccabile per i media, come possono le televisioni dare addosso ad un film che forse un giorno loro stessi trasmetteranno? Un videogioco invece è una cosa più sicura, mica siamo in Korea dove ci sono i match di Starcraft trasmessi in TV e sono seguitissimi da una folta schiera di appassionati.

Ci vuole coraggio per ammettere che ci si è sbagliati, che il videogioco non ha nulla a che vedere con un ragazzo che ha fatto una pazzia estrema, ma ce ne vuole così tanto che una smentita di questo tipo non viene fatta. Si fa brutta figura, si perde la faccia, si perde di credibilità, si perde COPERTURA MEDIATICA.

Ecco il vero male! Quello che i media hanno deciso di criminalizzare verrà preso di mira da chi cerca attenzione in ogni caso. Jack Thompson va contro ciò che va di moda in quel periodo, così come gli psicologi. Perché se tu parli male di quello che LORO vogliono, allora avrai copertura mediatica, potrai dire “Io sono qualcuno! Parlano di me!”. Se invece sarai a favore dei videogiochi, troverai spazio solo su qualche spazio ritagliato di nicchia, magari in qualche rivista per appassionati o su quei giornali che regalano di mattina in stazione e che vengono cestinati una volta arrivati nel luogo lavorativo.

In televisione (anche in primissima serata) si vedono scene che per ragazzini giovani sono davvero troppo forti… al cinema vengono proposti film molto più crudi di qualunque videogioco (Hostel vi dice niente? La serie di Saw l’enigmista?)
Nel film Hostel addirittura la gente paga per poter torturare altre persone "legalmente". Anche qui, nessuno ha fatto riferimenti a cose successe per colpa del film?

Dare la colpa ai videogiochi quando qualcuno commette un'atto di violenza contro un'altra persona, oltre ad essere una cazzata, è anche una grossa ipocrisia.
Non ho ancora sentito qualcuno che desse la colpa ai video pornografici quando un uomo commette un'atto di violenza sessuale su una donna.
Differenze sostanziali, tra le due cose, non riesco a vederle.

5 commenti:

Maggix ha detto...

"Videogiochi? Vai sul sicuro! Scegli il PEGI!"

http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2139003

:D

The fun is a lie ha detto...

Commenti con un link? Rispondo con un, anzi DUE links!

http://en.wikipedia.org/wiki/Rag_Doll_Kung_Fu
http://www.ragdollkungfu.com/index.html

PEGI Rating: 18+

Qualcuno li vuole mandare a cagare prima di me?

Come posso fidarmi di chi dà i rating così alla cazzo di cane?

The Dig: 7+. Ad un certo punto del gioco, uno dei personaggi del gioco rimane incastrato in una fessura di un muro. Per liberarlo, bisogna PER FORZA usare un rudimentale coltello (una mandibola di dinosauro, se non ricordo male) ed AMPUTARGLI IL BRACCIO. 7+???

The fun is a lie ha detto...

Aggiungo un paio di links

http://www.youtube.com/watch?v=7YtJZnZ-4UY&NR=1

The Dig: il protagonista rompe un macchinario di un collega e questo lo vuole morto... letteralmente.

http://www.youtube.com/watch?v=aJduK9TpZKs&feature=related

The Dig: La scena dell'amputazione del braccio di cui parlavo prima. Non si vede (quasi) niente ma si capisce tutto.

http://www.youtube.com/watch?v=62olGqRbaLs&feature=related

La compagna (e amata) del protagonista muore. Gli Aveva fatto promettere di non resuscitarla nel caso fosse morta. Quando si accorge che l'amico non ha mantenuto la promessa, si suicida...

Questo gioco è classificato come 7+ ed è tuttora in vendita in versione economica.

http://www.youtube.com/watch?v=T5qGO8hBrOk&feature=related

Rag Doll Kung Fu - Vi pare un gioco da meritarsi un rating di 18+? Barbie crea la moda è più violento!

Dio Brando ha detto...

è vero però che Hostel e la serie di Saw è rigorosamente vietata ai minori 18.
il biglietto non te lo vendono senza un documento.

The fun is a lie ha detto...

In America, forse.

In Italia, sia Hostel che Saw 3 sono (erano) V.M. 14

Solo Hostel 2 è V.M. 18