martedì 8 aprile 2008

Wii, C64 e prezzi pazzi...

Si stava meglio quando si stava peggio...

Non ci sono più i bei giochi di una volta...

Prima era tutto divertimento, ora è tutta grafica

Tutte belle parole, più spesso che no sono anche veritiere... i tempi sono passati e per noi nostalgici i bei tempi passati con il Commodore 64, L'amiga 500 (con espansione di memoria) o il Dreamcast sono solo un vago ricordo...
Un ricordo risvegliabile però, grazie all'emulazione.

Emulando un sistema si possono rigiocare i vecchi giochi sul proprio sistema, solitamente un PC, è qua che esistono gli emulatori più vari e supportati per diverse categorie.

Scaricare le rom (o le immagini, a seconda del sistema emulato) è però di per se illegale, così come scaricare un gioco vero... anche se a dire la verità, non credo che i produttori di Wizard of Wor si arrabbino troppo se qualcuno gioca a scrocco con un loro gioco uscito oltre 20 anni fa.

Grazie alle nuove console ed alla possibilità di scaricare contenuti extra da internet, l'emulazione a pagamento è diventata una realtà. Basti pensare alla Virtual Console del Wii che permette di scaricare e giocare a titoli dello Snes, Megadrive, Master System o all'X-Box Live Arcade che permette di scaricare le contoparti di alcuni giochi da bar del secolo scorso, come Double Dragon o Mortal Kombat 3.

Il prezzo? Solitamente neanche troppo... si va da 5 € a 10 €, a seconda della complessità del gioco (uno per Nintendo 64 costerà più di uno per il Master System, ovviamente), non si spendono soldi direttamente ma punti comprati con le game cards (comprate però con soldi veri nei negozi).

L'ultima "novità" (si parla di settimane fa, dopotutto) è rivoluzionaria. Udite udite! La Virtual Console ospiterà anche giochi per Commodore 64! "Fantastico!" ho detto subito. Vedo la lista dei giochi... Uridium, Karate, California Games, Summer Games, Impossible Mission e Jumpman. Non sono certo tra i miei giochi preferiti (Raid over Moscow, Wizard of Wor, Forbidden forest, Rags to riches e The Detective Game, per fare qualche esempio) ma farci una partita su un televisore bello grosso potrebbe valerne la spesa. Quanta spesa? Boh se un gioco per Snes costa 500 punti, uno per C64 ne costerà 100, 200... si spende più un gioco ha qualità, in teoria.

ho detto bene, IN TEORIA.

Un gioco per Commodore 64 costa ben 500 punti, proprio come un gioco per Snes! Nintendo fa pagare un gioco a 8 bit come un gioco a 16 bit, il rapporto qualità - prezzo è completamente sballato!

Facciamo un po' di conti, torniamo a metà del 1980. C'erano riviste come la "Special Program" che con sette - otto mila lire (circa 4 €) davano 7 giochi per C64 e 7 per Spectrum (le famose cassette bi lato, arancione e blu). Usciva anche la mia collana preferita, la "Hit Parade", che conteneva 30 giochi al mese per il costo di 14 mila lire. (circa 7 €).

Come mai così poco? Anni fa, le leggi sulla pirateria videoludica non erano ancora chiare come ora, quindi prendendo un gioco e cambiandoci il nome all'inizio, esso diventava un gioco nuovo ed era rivendibile. Legalmente, eh!
Era chiaro che chi si faceva una collezione molto ampia di giochi spendeva anche relativamente poco (238 mila lire per poco più di 1000 titoli... MILLE TITOLI!), trovo quindi assurdo chiedere 9700 lire per un solo titolo di 20 anni fa, considerato che i costi di sviluppo di un gioco per C64 erano bassini (le cassette costavano poco, non certo come le cartucce) e che nonostante la fortissima pirateria, le software house sono sopravvissute.

Per quanto io sia a favore di emulazione a basso costo, non trovo affatto corretto far pagare un gioco a 8 bit del C64 come un gioco a 16 o 32 bit, soprattutto perchè spesso la longevità di questi giochi era infinita, non c'era una fine ed era tutto un "vediamo quanto sai resistere alla monotonia del gioco sempre più difficile", senza poter salvare e a volte senza poter mettere in pausa.

Nintendo, metti i giochi del C64 a 100 o 200 punti e vedrai che avrai un cliente in più della virtual console tra le tue fila. Altrimenti... beh... pazienza, esiste sempre il VICE che è un ottimo emulatore, con il quale posso giocare ai giochi scaricati legalmente da Internet. In fondo, le copie "originali" dei giochi che scaricherei sono tutte in cantina...

EDIT - Ecco Wizard of Wor, per chi non lo conoscesse...

8 commenti:

Maggix ha detto...

"trovo quindi assurdo chiedere 9700 mila lire per un solo titolo di 20 anni fa,"

In effetti 9.700.000 lire per un titolo di 20 anni fa lo trovo un po' un furto anche io :)

Cmq il tuo ragionamento torna, ma diciamo piuttosto che, forse, 500 punti per i giochi BELLI del commodore li spenderesti, mentre per quelli che non sono i tuoi preferiti no.
Però c'è una cosa da dire: anche se un gioco era a 8-bit, quello che conta è il divertimento che si prova a giocarci, quindi, diciamo, se per me Wizard of Wor (ma chi l'ha mai sentito^_^) era 10000 volte più divertente di Sonic 1, dovrei pagarlo 5.000.000 punti della Wii? :P

PS tutte queste tue conoscenze sul Commodore mi fanno supporre che tu sia ... vecchio!!! (come il gufo saggio) gh gh gh

Boll@ ha detto...

+1 per il commento del gixo cmq mi sembra un po troppo anche me il prezzo dei game del C64, infatti non li ho acquistati!!!!

Ciao Ciao Hedgino

The fun is a lie ha detto...

Corretta la questione delle decine di milioni per comprare un gioco di 20 anni fa... :P

Non dico che il prezzo da pagare deve essere proporzionale al divertimento, ma va valutato attentamente secondo diversi fattori. Ad esempio: "quanto costa a me comprare per rivendere il gioco X?" Dubito che comprare un gioco di 20 anni fa per C64 possa costare decine di migliaia di euro...

Ho aggiunto anche Wizard of Wor (proprio la versione C64), così ti fai un po' di cultura e vedi quanto sia limitata l'adrenalina che un gioco come UT3 o Quake Wars può generare, rispetto ad un gioco ad 8 bit! AHAHAHA!!

Hellfire ha detto...

ce l'avevo, solo che il mio si chiamava "winds of war" (tanto a confermare quanto si dica nell'articolo).
trovo invece superfluo aggiungere (ma lo faccio lo stesso perchè sono masochista) che, a dispetto di una gioconda, praticamente tutti i videogiochi invecchiano, e moltissimi di questi lo fanno pure brutalmente male; prezzo assolutamente ingiustificato.
se mi assicurassero che i miei soldi finirebbero in tasca a chi quei giochi li ha fatti il discorso cambierebbe leggermente, ma non di molto.

devi scrivere più spesso.

Hellfire ha detto...

mi ero appena alzato, la grammatica era un optional

gattino ha detto...

E aggiorna però ogni tantooooooooooooooo :o

Maggix ha detto...

Mah, non hai nemmento commentato la caduta di Flagship Studios...

troppe partite a Diablo II...

Anonimo ha detto...

ciao, posseggo un commodor c64 con alcuni gioci.
qualcuno mi sa dire se ha un valore e se ci sono persone interessate?